13 Trilogie Cinematografiche che sono state cancellate

Il mondo del Cinema si sa, è fatto di successi e insuccessi. In molti casi, infatti, le case di produzione vorrebbero dare vita a delle Trilogie per spiegare in maniera dettagliata la storia che hanno in mente, ma vengono stroncati sul nascere per varie ragioni. L’esempio di questa situazione sono proprio questi 13 film qui sotto elencati che inizialmente erano stati progettati per avere dei sequel ma che alla fine è andato tutti in fumo.

FANTASTIC 4 – I FANTASTICI QUATTRO (2015)

È il più uno di questa gallery. Per quanto ne sappiamo noi al momento la 20th Century Fox lo ha cancellato dal catalogo. MA non è ancora detta l’ultima parola.

Fantastic 4 - I Fantastici Quattro (2015)

DUNE (1984)

Il fantasy di David Lynch, tratto dall’omonimo romanzo di Frank Herbert. Non diede vita a un nuovo franchise un po’ perché Lynch non conosceva l’opera originale e un po’ perché le tematiche sviluppate (troppo violente per un pubblico generico) tagliarono una gran fetta di target! 20 anni dopo però il romanzo fu adattato per una miniserie televisiva dal titolo Dune il destino dell’universo.

Dune (1984)

SHADOWHUNTERS – CITTÀ DI OSSA (2013)

Ispirato a una delle saghe young adult più in voga degli ultimi anni, la trasposizione cinematografica dei romanzi fantasy di ideata da Cassandra Clare non è stata all’altezza delle aspettative ed è stata troncata ancora prima di poter dire la prole “sequel”! Ora ci stanno riprovando con una serie tv, sarà la volta buona?

Shadowhunters - Città di ossa (2013)

WILLOW (1988)

Il film di Ron Howard, tratto da una sceneggiatura di George Lucas, viene ricordato come il primo lungometraggio in cui sono stati applicati effetti di morphing digitale. MA l’effetto novità non è bastato per far guadagnare al film un sequel.

Willow (1988)

BATTLESHIP (2012)

Trasposizione per il grande schermo del gioco da tavolo Battaglia navale, può essere descritto con una sola parola: AFFONDATO! Curiosità: nel film debutta come attrice Rihanna, che vinse un Razzie Awards per la sua performance.

 Battleship (2012)

DICK TRACY (1990)

La Disney ha cercato di salire sul treno del cinecomic iniziato da Batman con questo film diretto da Warren Beatty. Gli scontri tra il regista e la major, però, non diedero l’opportunità al film di trasformarsi in un franchise!

Dick Tracy (1990)

JOHN CARTER (2012)

Probabilmente il pubblico non sentiva il bisogno dell’ennesimo film ambientato nello spazio. Così il film di Andrew Stanton, ispirato al romanzo Sotto le lune di Marte (1916) e al personaggio di John Carter di Marte, nato dalla penna di Edgar Rice Burroughs non ebbe mai un seguito.

John Carter (2012)

LE AVVENTURE DI ROCKETEER (1991)

Sapevate che il regista Joe Johnson voleva Johnny Depp per il ruolo di Cliff Secord? Secondo molti l’insuccesso del film fu proprio dovuto a un protagonista poco conosciuto ai tempi, Billy Campbell.

Le avventure di Rocketeer (1991)

SONO IL NUMERO QUATTRO (2011)

Dopo Sono il Numero Quattro doveva venire Il potere del Numero Sei. Ma se non vedremo mai il sequel, figurarsi La vendetta del Numero Nove!

Sono il Numero Quattro (2011)

L’UOMO OMBRA (1994)

Dopo il successo di Batman negli anni ’80, fu il tentativo di un cinecomic differente ma sulla stessa scia. Assurdo pensare che Batman Begins, diretto da Christopher Nolan, sostanzialmente riprende la stessa trama.

L'uomo ombra (1994)

TRON: LEGACY (2010)

Puntando tutto sugli effetti visivi e tralasciando il resto non sempre si convince il pubblico. È il caso del film diretto da Joseph Kosinski, già sequel del film Tron del 1982. Il terzo film aveva addirittura un titolo, Tron: Ascension, e una programma di produzione! Le ragioni della decisione della Disney rimangono ancora oggi un mistero…

Tron: Legacy (2010)

LA BUSSOLA D’ORO (2007)

La pellicola è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Philip Pullman, primo volume della trilogia Queste oscure materie. Gli altri due volumi hanno dovuto “accontentarsi” della loro versione originale. Il film costò 180 milioni di dollari alla New Line e incassò 372 milioni. Troppi pochi per pensare ai sequel?

La Bussola d'Oro (2007)

X-MEN LE ORIGINI – WOLVERINE (2009)

Sappiamo tutti com’è andata a finire. Per sistemare i danni del film di Gavin Hood è stata creato un sequel (Wolverine – L’immortale), una nuova trilogia e due spin off: uno su Deadpool (che sta avendo un successo strepitoso) e quello su Gambit che vedremo ancora non si sa quando.

X-Men le origini - Wolverine (2009)

Commenta con Facebook!

commenti