Crea sito

Telefono Bloccato dall’operatore con IMEI: ecco come sbloccarlo

      aprile 23, 2016     Curiosità/Intrattenimento, Senza categoria, Smartphone, Telefonia     

Il codice IMEI è una cifra numerica speciale, unica per ogni dispositivo registrato, che serve ad identificare ogni telefono cellulare per individuarlo e bloccarlo in caso di furto, smarrimento o truffa. Solitamente è proprio l’operatore che, in base alla richiesta del proprietario del dispositivo, oppure per bloccare un’operazione illegale con il dispositivo stesso, blocca il telefono con il codice IMEI.

Se il tuo telefono è stato bloccato dall’operatore con IMEI, ma non conosci il motivo del blocco e sei certo che ciò sia avvenuto per un errore, fortunatamente c’è un modo per sbloccarlo facilmente: ecco come fare.

Se il tuo dispositivo mobile risulta inutilizzabile per il blocco con IMEI, qualunque sia il tuo operatore telefonico di riferimento, potrai sbloccarlo senza alterare il codice IMEI illegalmente, ed evitando di modificare il software del telefono.

  • Il primo passo per sbloccare rapidamente il telefono consiste nel contattare l’operatore telefonico, attraverso il sito web dell’operatore, oppure mediante il numero di telefono riservato all’assistenza clienti. Devi sapere, però, che per riuscire a richiedere all’operatore di sbloccare il telefono in pochi minuti, dovrai conoscere alcuni dati precisi circa il tuo dispositivo.
  • Per sbloccare il telefono bloccato dall’operatore con IMEI, dovrai fornire all’operatore i tuoi dati personali, comunicando anche la data precisa in cui hai acquistato il telefono, il nome del rivenditore, il nome della persona cui il telefono bloccato è stato intestato con contratto e, possibilmente, inviando via fax una prova del tuo acquisto, come lo scontrino fiscale. Dovrai spiegare come è avvenuto il blocco del tuo telefono e confermare che, da parte tua, non vi è stata alcuna richiesta di blocco. L’operatore ti richiederà, via fax, una fotocopia del tuo documento di identità.

In caso di telefono bloccato, l’operatore, dopo esplicita richiesta, potrà sbloccare il dispositivo in poche ore oppure, al massimo, una o due settimane. È importante ricordare che ricorrere a metodi differenti, come il tentativo di modificare l’IMEI del telefono oppure il suo software originale, potrebbe essere illegale e, per questo, molto rischioso. Non affidarti a persone che dicono di poter risolvere il problema manualmente: affidati all’operatore per una soluzione rapida e, soprattutto, corretta e sicura.

 

Commenta con Facebook!

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: