Crea sito

Come sarebbe il tuo primo appuntamento se fosse come quello delle Principesse Disney

      settembre 8, 2015     Cartoni, Senza categoria     

Se il tuo primo appuntamento fosse come quello delle Principesse Disney potrebbe accadere di tutto, tra naufragi, party e rospi da baciare. Se ci pensate bene tutti i primi appuntamenti non sono stati poi così esaltanti, ma alla fine si concludono sempre con un “E vissero felice e contenti”

Se il tuo primo appuntamento fosse come quello di Jasmine saresti presa per una ladra. Eh sì, la prima volta che Jasmine incontra Aladdin, se ne va sprovveduta e senza un soldo per le vie della città. A causa della sua ingenuità si mette nei pasticci, ma per fortuna c’è Aladdin che la toglie dai guai… facendola passare per matta. Il punto è che Aladdin è il vero ladro. Perciò occhio: se al primo appuntamento lui fraintende la tua posizione pensando che tu sia una povera e comune ragazza come lui, metti subito le cose in chiaro perché tu, che lui ci creda o no, sei una vera principessa. Il bello di uno come Aladdin, però, è che ti farebbe vivere costantemente un’avventura volando su tappeti magici e tra le stelle.


Se il tuo primo appuntamento fosse come quello di Biancaneve fuggiresti per lo spavento. E non saresti neppure tanto presentabile, perché Biancaneve è vestita di stracci (anche lei come Cenerentola) e sta in giardino a cantare con le colombe. Quando s’accorge di essere spiata dal principe azzurro fugge in casa continuando a duettare con lui. Non è detto che il primo appuntamento debba essere necessariamente concordato, il tuo uomo ideale potrebbe bussare alla porta di casa in qualsiasi momento, potrebbe essere il vicino che chiede lo zucchero o il venditore di pentole superfigo. Chiunque sia, non lasciarti trovare impreparata e presentati almeno con un po’ di rossetto o due gocce di Chanel.


Se il tuo primo appuntamento fosse come quello di Cenerentola resteresti a bocca asciutta. Ehm… con una gran voglia di sesso inesaudita. L’incontro di Cenerentola con il principe sembra il primo appuntamento perfetto: party superfigo, abito da sballo, lui che non ha attenzioni che per te, ti fa ridere, ti fa ballare, ti fa sentire da dio… ma poi a mezzanotte l’incantesimo finisce sul più bello. Niente notte da orgasmo. E prima che tu possa incontrarlo di nuovo dovrà cercarti come un disperato con pochi indizi per trovarti. Non è certo il primo appuntamento ideale se sei una che va subito al sodo, ma lo è se vuoi metterlo alla prova.


Se il tuo primo appuntamento fosse come quello di Pocahontas non capiresti una parola. Probabilmente sareste di due paesi diversi proprio come Pocahontas e John Smith. Oltre a rischiare di fraintendervi, tu rischieresti una bella pallottola sulla fronte, ma a guidarti sarebbe il tuo cuore. Devi essere sicura che il tuo istinto non ti faccia sbagliare. Anche perché se la vostra storia continuasse potresti lasciare il tuo paese per seguirlo.


Se il tuo primo appuntamento fosse come quello di Ariel lo salveresti da un nubifragio. E lui si innamorerebbe della tua voce, ma non ricorderebbe più nulla di te. Insomma potresti essere la sua crocerossina, ma prima che lui riconosca quanto hai fatto per lui e che ti ami alla follia dovresti superare alcune prove, dimostrando di essere proprio tu la creatura dalla voce che lo ha incantato.


Se il tuo primo appuntamento fosse come quello di Tiana metteresti in gioco il tuo aspetto. Tiana non è una principessa ma lo diventa baciando il principe ranocchio. Ora, è molto bello che loro si innamorino l’uno dell’altra senza dare la minima importanza all’aspetto estetico, ma se il tuo primo appuntamento fosse come quello della Principessa e il ranocchio, prima di vivere la tua storia saresti costretta a diventare una rana anche tu. Anche se non accadrà letteralmente, non è detto che sia piacevole cambiare sembianze anche solo in modo metaforico per trovare il grande amore. In ogni caso alla fine raggiungereste un obbiettivo comune.

Commenta con Facebook!

commenti

error: