Crea sito

I 12 Cortometraggi più belli della Disney

      marzo 12, 2016     Cartoni, Disney, Film, Senza categoria     

Non tutti sanno, che oltre ai normali classici film d’animazione, la Disney ha realizzato anche dei bellissimi cortometraggi.

La lista di questi corti o Short Films comprende ben 12 titoli che tra l’altro saranno tutti racchiusi in un unico Dvd e Blu-ray da collezione che contiene alcuni dei più bei corti Disney visti negli ultimi anni.

I corti non sono altri che brevi video in qui gli autori utilizzato nuove tecniche d’animazione per poi implementarle nei film classici, quindi una sorta di “esperimenti”.

Ma ecco qui la lista di 12 corti più belli e più visti della Disney.

corti-disney-promo-02

John Henry (inedito in Italia, 2000)

John Henry è un mini-musical di pochi minuti, che racconta la storia di un ex-schiavo nero, così bravo nell’utilizzo del martello da riuscire a superare in velocità una macchina nella costruzione di una ferrovia. Come buona parte delle precedenti leggende americane, anche questa ha un finale agrodolce, che vede il possente eroe morire stremato, dopo aver conquistato, grazie alla sua impresa, le terre su cui andranno ad abitare i suoi compagni.

Lorenzo (inedito in Italia, 2004)

Da qualche parte in Argentina c’è l’opulento gatto Lorenzo che ammira vanitoso la sua enorme e vaporosa coda. Per strada passa Molly, un gattino lunatico, più snello e senza coda. Quando Lorenzo gli mostra il suo ingombrante didietro, Molly si ingelosisce e per ripicca gli fa prendere una scarica elettrica. A quel punto la coda di Lorenzo prende vita improvvisamente e si lancia in uno sfrenato tango col suo proprietario. A Lorenzo questa situazione non va a genio, e farà di tutto per liberarsi della sua coda, senza riuscirci. Alla fine Molly tornerà e lo tenterà con un coltello.

Risultati immagini per Lorenzo corto disney

La piccola fiammiferaia (2006)

È la notte di Capodanno. La Piccola Fiammiferaia è in strada, al freddo, a tentare di vendere fiammiferi. Non ne ha venduto ancora neppure uno e sta gelando, ma non osa tornare a casa perché teme la reazione che il patrigno avrebbe vedendola rientrare senza un soldo di incasso.

Cercando disperatamente di scaldarsi, la Piccola Fiammiferaia inizia ad accendere qualche fiammifero. Per ogni fiammifero acceso, un’immagine appare davanti a lei, sparendo poi quando la fiamma si spegne; prima le appare una stufa, poi un tavolo imbandito, poi un albero di Natale.

Quando una stella cadente attraversa il cielo, alla Piccola Fiammiferaia torna alla memoria la nonna morta, che era solita raccontarle che ogni stella cadente è un’anima che vola in Paradiso. Accendendo un nuovo fiammifero, la bambina vede sua nonna; per prolungare quella visione, accende velocemente tutti i fiammiferi.

Quando anche l’ultimo fiammifero si spegne, la Piccola Fiammiferaia sogna di essere portata in cielo dalla nonna.

Il suo corpo senza vita viene ritrovato il mattino seguente nella neve, con un sorriso in volto e un mazzetto di fiammiferi spenti in mano.

Pippo e l’Home Theater (2007)

Stufo di guardare le partite di football su un vecchio e piccolo televisore, Pippo decide che è il momento di comprare un sistema di home theater. Nel centro commerciale trova tutto ciò che gli serve, ma l’attrezzatura è numerosa e varia. Tornato a casa attende invano che il corriere gli consegni il materiale. Quando finalmente arriva, tenta di montare il tutto, ma costretto a stravolgere l’arredamento del suo salotto. Al momento dell’accensione qualcosa va storto ed esplode tutto. Pippo viene quindi catapultato in un vero stadio di football, dimostrando ironicamente la veridicità dello slogan del suo sistema home theater: “…vi sembrerà di stare sul campo!”.

PAGINA: 1  2  3

Commenta con Facebook!

commenti

error: