Crea sito

I 10 Cattivi diventati buoni che tutti amiamo

      gennaio 19, 2016     Film, Senza categoria     

Ecco qui una lista di 10 personaggi apparentemente cattiva ma che dietro nascondo davvero un cuore d’oro:

APOLLO CREED

Era il rivale perfetto di Rocky Balboa. Sbruffone, ricco, vanitoso e snob, ma mai davvero malvagio, ma di certo lontano anni luce dalla purezza di cuore del protagonista. Nel terzo film, però, entra a far parte del team di buoni, fino a lasciarci le penne.

BUCKY BARNE/SOLDATO D’INVERNO

Conosciamo Bucky nel primo film Marvel dedicato a Capitan America come il migliore amico di Steve Rogers che perde la vita. In Soldato d’Inverno scopriamo invece che l’Hydra lo ha salvato e trasformato in una macchina da guerra. Quando rivede Cap, però, la lotta interiore si fa più presente e Bucky inizia a ricordare il suo passato. Ora non ci resta che scoprire cosa gli succederà in Civil War! Sicuro farà parte del Team Cap, visto che Rogers si schiererà contro il Governo proprio per difenderlo.

DARTH VADER

Già alla fine del terzo film della prima trilogia non possiamo che spostarlo nella lista dei teneroni, ma poi ci sarà un’intera altra trilogia a farci tornare sui nostri passi e a considerarlo il vero villain della storia.

GODZILLA

Nella lunga storia del personaggio viene descritto per lo più come il peggio terrore del Giappone. Ma quando il suo paese ha bisogno di lui contro l’ennesima minaccia, Godzilla è pronto a difenderlo. Vedi il caso di Godzilla Vs Gamera di Ishiro Honda.

GORDON GEKKO

Protagonista nel 1987 di Wall Street, la storia del personaggio di Gordon Gekko è delle più assurde. Nato come grandissimo villain, pieno di carisma e diabolico proprio per questo, il volto perfetto del capitalismo secondo il progressista Oliver Stone (spietato, affascinante, inesorabile e senza cuore), è diventato a sorpresa un idolo da imitare per la generazione di yuppies e post-yuppies dall’uscita del film in poi. Questo almeno fino al sequel del film che ha distrutto la filosofia dietro il personaggio.

SEVERUS PITON

Ci sono voluti sette libri e otto film per capire il perché delle sue azioni, ma alla fine Piton si è mostrato per quello che era: un buono mascherato da cattivo.

TERMINATOR

Inizialmente Arnold Schwarzenegger non doveva essere il cattivo, doveva essere il buono, ma si impuntò sul fatto che con il suo fisico imponente, era perfetto per fare la macchina senza pietà. E così è stato, almeno per il primo film. Ma tornando nel seguito nel ruolo da protagonista (non più da antagonista) doveva cambiare le carte in tavola e trasformarsi nel buono della storia.

GRU

Forse il cattivo più divertente degli ultimi tempi e quello dal cuore più tenero. Gru accoglie Margot, Edith e Agnes inizialmente per usarle contro il nemico, ma poi si affeziona a loro e diventa un papà dolce e premuroso!

PLUTARCH HEAVENSBEE

Conosciamo il personaggio interpretato dal compianto Philip Seymour Hoffman nel secondo capitolo del franchise, La ragazza di fuoco. Inizialmente ci viene presentato come il nuovo primo stratega degli Hunger Games. È un uomo subdolo e presuntuoso. Per tutto il film si dimostrerà gentile con Katniss, ma non svelerà le sue carte fino alla fine, quando scopriamo che ha lavorato coi Ribelli per tutto il tempo e salva Ketniss portandola nel Distretto 13. Sarà lui a convincere Katniss a diventare la nuova Ghiandaia Imitatrice.

ROY BATTY

È forse l’esempio più azzeccato di ex cattivo. In Blade Runner lo troviamo inizialmente pronto ad uccidere il protagonista, sul finale si trasforma in una figura positiva esponendo le proprie ragioni e salvando il buono della situazione.

Commenta con Facebook!

commenti

error: