Gli Attori che hanno rifiutato di recitare in Game of Thornes

Dopo sei stagioni Game of Thrones, è diventata una delle serie tv più belle e più seguita di sempre con ascolti altissimi. Tutto merito di una bella trama e di attori all’altezza della situazione. Eppure ci sono degli attori che hanno rifiuto, per poi pentirsene, di recitare nella serie diventato, forse, uno dei rimpianti più grandi nella propria carriera. Ecco qui quali sono:

Brian Cox

L’attore scozzese, star di numerosi film, tra cui “Super Troppers” e “X-Men”, si sarebbe integrato perfettamente senza dubbio a Westeros. Ma secondo una nuova intervista, rilasciata al sito inglese Vodzilla, ha rifiutato la serie HBO a causa dei soldi; ed ora che è un grande fan, se ne pente ogni volta che lo guarda.

“Beh, stupidamente, all’inizio ho rifiutato perché non pagavano abbastanza,” ha detto. “Ora hanno più soldi. Ed io sono stato sciocco, e tanto sciocco, perché ora ne sono completamente dipendente.”

Guardare la sua ex co-star di “Deadwood”, Ian McShane, in uno degli episodi recenti della sesta stagione, Cox ha ammesso di nutrire ancora speranze di entrare nello show: “Ma non so che parte potrei interpretare. Forse potrei farlo – voglio dire, ho visto il mio amico Ian McShane e ho pensato ‘C’è anche lui. Ian lo ha fatto?’ e subito mi sono detto ‘Oddio, devono pagarlo molto bene,’ perché conosco Ian!”

Brian Cox SOURCE: Getty

Gillian Anderson

Quando lo show è stato lanciato, alla star di “X-Files”, secondo quanto è stato riferito, è stato offerto un ruolo chiave – ma lo ha rifiutato a causa di problemi organizzativi.

In una intervista al The Daily Mail nel 2013, l’attrice ha affermato:

“Mia figlia diciottenne non ha potuto credere che abbia rifiutato ‘Game of Thrones’ o ‘Downton Abbey’, show che ama molto” 

Con questo ha anche ammesso così di aver rifiutato anche di lavorare per lo show targato PBS. Ci sono state a lungo speculazioni su chi fosse stato proposto di interpretare alla Anderson, se Cersei o Melisandre.

Gillian Anderson on 'The X-Files'

Ray Stevenson

La muscolosa star di “Punisher: War Zone” e “Thor” ha rivelato lo scorso anno che gli era stato offerto un ruolo quando Game of Thrones è stata sviluppata come serie – ed in seguito è stato contattato una seconda volta, ma ha rifiutato di nuovo perché aveva paura di essersi già rovinato da solo l’esperienza.

“Mi era stato offerto un ruolo. Li ho anche visti prima che iniziassero, molto presto,” ha spiegato. “Mi era stato offerto un periodi di lavoro di 4-6 mesi. Lo show era molto lontano dal mio genere. Avendolo già visto all’inizio, avrei preferito essere coinvolto nella crescita di uno show, nonostante chiunque sia stato eliminato a destra e a sinistra.”

Ray Stevenson SOURCE: Getty

Dominic West

La star di “The Wire” aveva avuto un’ottima collaborazione con la HBO quando GoT era appena iniziato, perciò non è una sorpresa che gli era stato offerto il ruolo di Mance, leader dei Bruti. Quasi vicino a riunirsi con la sua co-star in “The Wire”, ossia Aidan “Ditocorto” Gillen, invece ha rifiutato l’offerta.

“Mi era stato offerto qualcosa in GoT e, sfortunatamente, non lo avevo visto”, ha detto in seguito l’attore all’Huffington Post. “Mio nipote e mio padre hanno detto ‘Oddio, Game of Thrones è l’unico grande show!’ e mi sono sentito malissimo, perché avevo appena rifiutato l’offerta.”

British actor Dominic West smiles on May 12, 2016 during a press conference for the film "Money Monster" at the 69th Cannes Film Festival in Cannes, southern France. / AFP / ALBERTO PIZZOLI (Photo credit should read ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Commenta con Facebook!

commenti