“Game Of Thrones 5”: nuove le prospettive per Jon Snow

The Wall è sempre affollato in questi giorni.
L’inverno potrebbe finalmente giungere nella quinta stagione di “Game Of Thrones” e con esso la minaccia dei White Walker. Anche se le forze di Stannis Batatheon e Mance Rayder sono ora con i Guardiani della Notte è una pace precaria post battaglia.

Nonostante l’interesse di tutti nel difendere il regno, molti pochi condividono il medesimo ordine del giorno, ma in che modo queste forze sono una minaccia? Ecco qua un po’ di scoop circa cosa aspettarsi dal Nord.

Jon Snow | Il figlio bastardo di Black ha perso la donna che amava in battaglia, Stannish e Mance vogliono un vantaggio su di lui; non è una bella posizione è vero, ma i suoi oneri e responsabilità potranno solo crescere quando improvvisamente verrà spinto in una posizione di potere. È già abbastanza brutto dover combattere nemici soprannaturali, ma l’intermediare la pace tra i Guardiano della Notte ed i bruti e poi marciare verso il villaggio Hardhome esaurirebbe qualsiasi uomo, anche se ha un lupo al suo fianco. C’è da stupirsi che Jon trovi se stesso molto tentato dai bisogni carnali e emotivi questa stagione? Lui avrà anche preso un voto, ma non è ancora morto!

Stannish Baratheon | L’univo Vero Re (secondi alcuni, comunque) non ha tempo di scherzare con le creature mitiche dal lato sbagliato della Barriera. No, lui ha una missione e non è sedersi nell’Iron Throne. Adesso che ha instradato i bruti, egli vuole veramente governare tutto il Nord, il che include liberarsi di molesti arrampicatori sociali.

Melisandre | La sacerdotessa di R’hllor non esibirà tanto la magia come visto in precedenza, ma “sta per esserci della roba brutta” avverte la sua interprete Carice van Houten. “Lei non fa niente di buono. La vedremo interagire con Jon Snow. C’è qualcosa in lui che è diverso, vedremo un lato differente di lei. Il pubblico resterà scioccato e confuso”.

Mance Rayder | Il Re Oltre il Muro è adesso alla Barriera, ma non del tutto integrato. Apparentemente, egli ha ancora moralità e principi, se fanno bene a Westeros. A questo leader viene offerta una scelta fondamentale, eli prende una decisione che sollecita Jon ad agire.

Samwell Tarly e Gilly | “Gilly capisce [il sesso] da un posto molto oscuro, strano e abusivo” dice l’attrice che la interpreta, Hannah Murray.Ma non credo che lei capisca quando ci metti di mezzo l’amore, cosa possa significare. È totalmente una nuova idea per lei”. E mentre la priorità di Gilly è essere una mamma, “sta iniziando a sviluppare anche le sue priorità secondarie. Quest’anno inizia a pensare alle cose che potrebbe desiderare dalla vita, cose di cui magari senta la mancanza, in particolare pensa all’educazione”. Ma non aspettatevi che Sam, anche con tutta la sua cultura sia il suo tutore. Un’altra persona colta interviene in aiuto della ragazza dei bruti.

Roose e Ramsay Bolton | Il piano di Roose coinvolge adesso il figlio bastardo di Ramsay, che è stato legittimato. Ramsay tuttavia dovrà metter via i suoi attrezzi ed anche Reek per abbracciare il suo nuovo status di giovane lord. Questo è un qualcosa che ha sempre voluto” dice Iwan Rheon. “È un sogno che diventa realtà l’arrivare ad esser parte di una famiglia in quanto lui è sempre stato da parte come un bastardo… Vuole aiutare suo padre a mantenere il potere”.

Reek/Theon Greyjoy | Egli otterrà una scossa quando incontrerà un volto familiare del suo passato. Ma resta da vedere se qualsiasi forma di terrore di Ramsay ha preso il sopravvento.

Commenta con Facebook!

commenti