Crea sito

Dawson’s Creek: 20 curiosità da sapere sul Telefilm

      giugno 15, 2015     Dawson’s Creek, Senza categoria, Telefilm     

Durante l’ATX Festival si è svolto anche un panel dedicato a Dawson’s Creek. Ed ecco qui grazie a The Hollywood Reporter, le 20 curiosità e le rivelazioni più interessanti rivalte da Kevin Williamson, Anna Fricke, Gina Fattore, Jenny Bicks, Paul Stupin e Rob Thomas:

    1. Inizialmente lo show era stato acquistato dalla Fox. Stupin aveva un accordo con la Sony Pictures Television e aveva visto Scream, pensando quindi all’idea di realizzare un serial spaventoso o con un cast molto giovane. Kevin è entrato poi in scena e tutti apprezzavano l’idea di Dawson e Joey, mentre è stato lui a pensare alla necessità di un amico in stile Jim Belushi, ovvero Pacey. La Fox ha però poi rinunciato al pilot perché aveva problemi con Party of Five.

2. La sceneggiatura originale si svolgeva la settimana dopo l’inizio della scuola, ma, dopo essere stata presa da WB Network, la serie doveva mostrare di più il mondo del liceo. Stupin e Williamson tolsero quindi molte scene dedicate al rapporto tra Jen e sua nonna dal pilot.

3. Thomas ha spiegato che all’inizio del suo lavoro a Dawson’s Creek scriveva 110 pagine solo di dialogo, poi ha imparato molti dettagli del lavoro dello sceneggiatore, eliminando qualche abitudine ereditata dal suo essere un autore di romanzi.

4. Il bacio tra Joey e Dawson presente nel season finale è stato inserito perché Williamson voleva andare contro tutti gli standard previsti dagli show con protagonisti teenager in onda in quel periodo. Per questo era stato comunicato da tempo il percorso che si sarebbe compiuto, dando quindi forma a tutti i momenti in cui Joey desiderava Dawson.

5. Il nonno di Jen avebbe dovuto uscire dal coma nella prima stagione, con Jen che si avvicinava a Dawson, ma Stupin ha spiegato che più si andava avanti con gli episodi meno appariva logico riportare in vita il personaggio, quindi nel finale esce dal coma per cinque minuti prima di morire.

6. Tra gli scherzi sul set: Mike White (School of Rock) era un consulente della produzione e voleva che tutti fingessero di essere membri di Scientology quando entrava nello staff un nuovo autore.

7. Williamson ha spiegato che è stato Stupin ad aiutare a creare lo staff di autori dello show, tra cui Tom Kapinos e Greg Berlanti, che ha iniziato a scrivere per la tv proprio in occasione della serie. Julie Plec ha rivelato che Stupin faceva audizioni per gli autori facendogli scrivere brevi teaser. Il network aveva inoltre assunto uno showrunner per collaborare con Williamson ma alla fine ha lavorato solo per poche settimane.

8. Tra gli episodi meno apprezzati dagli autori, Fatore ha citato la puntata del Giorno del Ringraziamento della terza stagione, mentre il ventesimo episodio, in cui Dawson scopre che Joey e Pacey stanno insieme è tra i momenti migliori.

9. L’omosessualità di Jack nella seconda stagione è stata inserita per espandere l’universo della serie. Williamson ha sottolineato che ogni personaggio ha dei tratti della sua personalità, ma nessuno esprimeva il suo lato gay e le emozioni vissute mentre cresceva. Kevin era terrorizzato dal dover spiegare la storia al network e non aveva detto questo dettaglio nemmeno a Kerr Smith. Williamson ha rivelato che voleva il pubblico lo amasse per poi mostrare l’outing e far assistere a come Joey affrontava la situazione, per poi far riavvicinare la ragazza a Dawson. Susanne Daniels, presidente di The CW, ha voluto solo essere sicura che la storia venisse raccontata dal punto di vista di Joey.

10.  La poesia che Jack legge in classe è stata in parte ispirata alla vita di Berlanti e ha portato a mostrare il primo bacio gay in tv; il network voleva venisse girato da distante, mentre Greg voleva che fosse particolarmente significativo.

11. L’idea di introdurre il personaggio di Eve (Brittany Daniel) sembrava ottima anche se potenzialmente controversa. La scena in cui Dawson distrugge una barca durante una scena che coinvolgeva anche del sesso orale era rischiosa ma piuttosto realistica, secondo Stupin.

12. Williamson sapeva fin dall’inizio che Joey e Pacey avrebbero esplorato un rapporto romantico perché era evidente il feeling e si era evoluto nel tempo.

13. L’idea di mostrare Pacey impegnato nel mondo della finanza è stata ispirata dal film 1 km da Wall Street perché sembrava il lavoro giusto perché era incredibilmente intelligente ma non amava molto studiare, oltre a permettere al personaggio di avvicinarsi a un’atmosfera da Ufficiale e Gentiluomo.

14. Il penultimo episodio dello show avrebbe dovuto essere il finale della serie ma poi il network e gli autori hanno voluto che Williamson scrivesse una conclusione più grandiosa, quindi ha ideato il salto temporale nel futuro di cinque anni.

15. Kevin non aveva pensato a un finale in cui Joey finisse con Pacey perché era chiaro si fosse sempre pensato a un epilogo con la ragazza insieme a Dawson. Williamson ha però cambiato idea e per questo ha ammesso che persino sua madre lo odia:

“Dawson sembrava la risposta ovvia e una volta che ho iniziato a scrivere la prima ora dell’episodio…questo non è come lo show avrebbe dovuto essere. Forse è dove era iniziato ma si è evoluto ed è finito per essere una cosa diversa.. Volevo che ci fosse una svolta al genere e al tempo stesso essere sorprendente, onesto e realistico e raccontare qualcosa sulle anime gemelle e cosa possano essere. Ed è per questo che l’abbiamo fatto. Quando dici addio allo show in quell’ultimo momento, sono una famiglia e ognuno ottiene quello che vuole. Erano appagati e felici”.

16. L’idea di far morire Jen è stata ideata per mostrare i protagonisti affrontare la morte di una persona a cui erano legati, ma che non fosse un genitore o un parente, per sottolinearne la definitiva entrata nel mondo degli adulti.

17. Julie ha insistito perché Andie (Meredith Monroe) ritornasse per il finale, in una scena tagliata dalla versione finale della puntata ma inclusa nei dvd, perché pensava fosse incredibilmente importante per Pacey e Andy avere un qualche tipo di epilogo.

18. La serie avrebbe potuto avere una canzone tematica diversa perché gli autori volevano usare Hand in My Pocket di Alanis Morrisette, ma ormai era troppo famosa prima della première, quindi si è scelto I Don’t Want to Wait di Paula Cole.

19. Williamson ha spiegato che non poteva usare la parola masturbarsi, quindi avevano ideato altri modi per parlarne. Il network non apprezzava nemmeno il rapporto tra Pacey e la sua insegnante, Mrs. Jacobs (Leann Hunley), e sono stati felici quando la loro storia è finita.

20. I fan di Dawson e Joey hanno iniziato a inviare agli autori delle margherite dopo che il protagonista ne regala una alla giovane durante il primo appuntamento.

Commenta con Facebook!

commenti

error: