Avvisi di chiamata a pagamento anche per Wind

Per chi ancora non lo sapesse, dal 21 luglio gli utenti Vodafone e Tim hanno subito delle variazioni per quanto riguarda gli avvisi di chiamata. Il servizio, fino ad allora gratuito, è diventato infatti a pagamento.

In particolare gli avvisi di chiamata che hanno subito questa modifica sono stati:

PER VODAFONE: il servizio Recall/Chiamami, che è di 6 cent/giorno utilizzato, che per un intero anno diventano qualcosa come 22 euro. I rincari però non riguardano solo questo servizio; come si legge sul Forum di Vodafone Lab, sono state rincarate anche le chiamate verso la segreteria, da 50 a 99 centesimi, la ricevuta di consegna per gli SMS, da 19 a 25 centesimi, e gli MMS, da 70 a 99 cent.

Per disattivare i servizi giornalieri, è necessario chiamare il 42070.

PER TIM:  il servizio Lo Sai/Chiamami, con il prezzo di 1,90 euro ogni 4 mesi, dunque qualcosa come 7,60 euro l’anno.

Per disattivare il servizio, è sufficiente chiamare il 40920.

Adesso sembra che la WIND si stia aggregando alle altre famose compagnie nell’introduzione dei nuovi costi… vediamo i dettagli!

In particolare parliamo dell’SMS che riceviamo ogni volta che qualcuno ci chiama ma il nostro cellulare è spento o irraggiungibile sarà tassato al costi di 19 centesimi di euro. A quanto pare si pagherà soltanto il primo sms ricevuto in una settimana, dopo di che i successivi saranno gratuiti.Il servizio sarà posto a pagamento a partire dal mese di Dicembre, Wind per correttezza nei confronti dei suoi clienti avviserà tramite SMS dei nuovi costi su tale servizio.
Per disattivare lo stesso bisognerà telefonare al 403020, dove potrà essere disattivato e/o riattivato, in qualsiasi momento noi vogliamo, ma se non volete questo servizio, raccomandiamo di disattivarlo al più presto per evitare dimenticanze e ovviamente, eventuali addebiti sulla nostra scheda!

Commenta con Facebook!

commenti