Crea sito

10 luoghi più spaventosi del mondo (PARTE II)

      febbraio 6, 2015     Curiosità/Intrattenimento, Senza categoria     

Visto il grande successo che ha riscosso l’articolo con i 10 luoghi più spaventosi del mondo voglio proporvi una seconda parte, mostrandovi altri luoghi più spaventosi che esistono al mondo… Tenetevi forte, iniziamo!!

11. Pryp’jat’, Ucraina

Pripyat, Ucraina

Pripyat, Ucraina

Pryp’jat’ è una città fantasma di circa 50.000 abitanti, venne abbandonata nel 1986, subito dopo il disastro nucleare di Chernobyl. A causa delle radiazioni è rimasta inavvicinabile e tale rimarrà per migliaia di anni ancora. La natura sta prendendo ora il sopravvento. Sembra il set di un film apocalittico.

Il parco giochi, allestito per i festeggiamenti del primo maggio, è la zona più radioattiva della città, essendo esposto direttamente verso la centrale di Černobyl’. Il giorno del disastro il vento portò qui le prime particelle radioattive, che investirono la grande foresta che si trovava proprio alle spalle dello stesso. La foresta, che morì in pochi giorni, è chiamata Foresta Rossa dagli abitanti del luogo a causa del colore degli alberi come conseguenza delle radiazioni.

12. Penitenziario Eastern State – Philadelphia, Pennsylvania

Penitenziario Eastern State - Philadelphia, Pennsylvania

Penitenziario Eastern State - Philadelphia, Pennsylvania

Operativo dal 1829 al 1971, l’Eastern State era uno dei penitenziari più moderni, ora è un luogo nazionale di interesse storico. L’allora rivoluzionario disegno, ispirato alla ruota del carro, divenne lo stile globalmente più adottato. Il più famoso detenuto della prigione di Philadelphia fu Al Capone, che durante la sua reclusione godette di ogni comfort ottenendo mobili di sua proprietà,libri,tappeti,poteva ascoltare musica e ricevere visite dai suoi scagnozzi. Si dice che un fantasma di un uomo che Al Capone uccise lo perseguitò per tutta la sua permanenza nella prigione e anche quando fu libero.

L’ Eastern State,chiamato anche “Carcere degli Orrori” per gli eventi soprannaturali che si verificano al suo interno, appare minaccioso. Si narra infatti che il posto sarebbe ancora infestato da inquietanti presenze ospitate tra le sue celle. Rumori, voci, urla si udirebbero in qualsiasi momento non solo durante la notte. Si dice anche che lo spirito di una guardia assassinata da uno dei prigionieri si aggiri ancora per i corridoi per controllare l’ordine e un’altra guardia apparirebbe nella torretta di controllo.

13. Fattoria a Seneca Lake, New York

Fattoria a Seneca Lake, New York

Fattoria a Seneca Lake, New York

Questa fattoria abbandonata nello stato di New York è ora un cimitero di auto antiche, ormai ridotte a gusci vuoti.

 

14. Manicomio Willard – New York

Manicomio Willard - New York

Manicomio Willard - New York

Il manicomio Willard, oggi è una costruzione in disusso e a primo impatto si presenta davvero in maniera fatiscente. costruito nel 1865 il manicomio chiuse definitivamente nell 1995. Al momento della cessazione della sua attività “lavorativa” il manicomio ospitava circa 4000 pazienti, con le più svariate problematiche. Oltre la metà dei suoi 80000 ospitati nel corso della sua esistenza morirono tra le sue mura, alcuni davvero in maniera del tutto inspiegabile. Infatti si narra che nessuno dei pazienti rinchiusi allo Willard, fino al momento della sua definitiva chiusura sia mai uscito vivo dalle sue mura. Molte sono le testimonianze dirette su come la vita all’interno della struttura fosse un vero e proprio inferno. Ad oggi all’interno delle rovine del manicomio a New York si possono respirare e rivivere le tremende esperienze delle vittime dell Willard.

15. Six Flags Jazzland – New Orleans, Louisiana

Six Flags Jazzland - New Orleans, Louisiana

Six Flags Jazzland - New Orleans, Louisiana

Six Flags Jazzland era un parco di divertimenti a tema di New Orleans pesantemente danneggiato dall’uragano Katrina e da allora giace abbandonato. Molte delle giostre sono tuttora in piedi, a testimonianza della solida resistenza di New Orleans. Molte società hanno provato a pianificarne il recupero ma ad oggi rimane il set ideale per un film dell’orrore.

16. Chateau Miranda – Celles, Belgio

Chateau Miranda - Celles, Beglio

Il Castello venne originariamente costruito da aristocratici francesi sfuggiti alla rivoluzione. Durante la Seconda Guerra Mondiale lo Chateau Miranda divenne un orfanatrofio. Venne abbandonato nel 1980 e la famiglia rifiuto alle autorità il permesso di prendersi cura della struttura. A causa del suo passato, questo castello infestato rimane una delle mete preferite dai cacciatori di fantasmi.

17. Città sommersa – Schicheng, Cina

Città sommersa - Schicheng, Cina

Schicheng è sommersa da 53 anni, da quando la centrale idroelettrica Xin’an River inondò l’area dove sorgeva. La città venne fondata 1.300 anni fa.

18. Michigan Central Station – Detroit, Michigan

Michigan Central Station - Detroit, Michigan

Michigan Central Station - Detroit, Michigan

Costruita tra il 1912 e il 1913, la Central Station era la stazione ferroviaria di Detroit per il trasporto passeggeri più alta al mondo. Con la chiusura della linea nel 1988, cadde in disuso e ogni piano di ristrutturazione è miseramente fallito.

19. Ospedale Militare – Beelitz, Germania

Ospedale Militare - Beelitz, Germania

ospedale militare tedesco

ospedale militare tedesco

Ospedale Militare - Beelitz, Germania

Costruito all’inizio del ventesimo secolo, con l’obiettivo di ospitare malati di tubercolosi in un luogo lontano dai centri abitati, immerso nel verde. Si dice che Hitler stesso vi soggiornò per alcuni giorni durante la Prima Guerra Mondiale. Ora giace abbandonato e i suoi corridoi deserti danno i brividi.

Oltre che per essere abbandonato ed in rovina, l’ospedale è conosciuto anche perchè Hitler stesso vi soggiornò per alcuni giorni durante la Prima Guerra Mondiale.
Molte storie orribili girano su questo posto: pare che sia il luogo di raduno di molte coppie o più in generale di “single” in cerca di sesso occasionale (non vorrei incontrarne uno dentro mentre sono da solo). Come se non bastasse sono state denunciate anche alcune sparizioni di persone alle autorità locali, e non mancano casi di cadaveri ritrovati misteriosamente all’interno della struttura.
Alcune aree dell’ospedale abbandonato inoltre, sono tutt’ora attive come reparti di neuroscienze e riabilitazione (non so perchè ma mi vengono in mente solo i “fantasmi” immaginari degli scienziati nazisti che operavano all’interno della struttura molti anni prima).

20. El Hotel del Salto – Colombia

El Hotel del Salto - Colombia

L’hotel del Salto, nome che per una crudele ironia del destino mai fu più azzeccato è stato inaugurato nel 1924 e in grazia della sua posizione unica e privilegiata è divenuto ben presto uno degli hotel più celebri della Colombia.

Tuttavia proprio la speciale e suggestiva collocazione si è rivelata essere croce e delizia per i suoi fondatori: durante gli anni 40 del ventesimo il bar dell’hotel  fu  luogo di ritrovo per uomini e alcolizzati di diversa estrazione sociale che fra un bicchiere di rum e uno di Gin, si lasciavano andare a divergenze di opinione che quotidianamente sfociavano in furiose risse.

Gli archivi dell’epoca riportano che a seguito di tali battibecchi alcuni avventori  abbiano trovato la morte cadendo giù dal precipizio che da sul fiume Bogotà.


Come se non bastasse, i disgraziati proprietari dovettero far fronte a un annoso problema che possiamo scommetterci non fece loro trascorrere sonni tranquilli. Per qualche insano motivo l’hotel ha esercitato fin dai primi anni della sua fondazione una malsana attrattiva per i suicidi di tutto il mondo. Decine di avventori hanno pensato di porre fine alle proprie esistenze lanciandosi dalle proprie stanze o dal tetto del resort.
Eppure, fra risse e suicidi, questo luogo così affascinante ma al tempo stesso un tantino lugubre ha perpetrato la propria attività fino agli anni 90, quando per qualche motivo ha deciso di chiudere i battenti.


Sembra che i fantasmi e le anime in pena di tutte le persone che si sono trovate di passaggio dall’hotel e da questo mondo tormentassero i malcapitati ospiti. In realtà, la motivazione ufficiale che venne data fu che le acque del fiume Bogotà, sudice e contaminate, non offrivano più un’attrattiva per i turisti. Dagli anni 90 ad oggi l’hotel del Salto è stato abbandonato all’intemperia  degli agenti atmosferici e allo scorrere del tempo. Nessuno vi ha messo più piede ad eccezione di qualche impavido ghost hunters in cerca di brividi. In tempi recentissimi la struttura è stata oggetto di rivalorizzazione e trasformata in museo.

Commenta con Facebook!

commenti

error: